logo



Buoni propositi 2018: cosa sapere su cibo, dieta e idratazione

Buoni propositi 2018: cosa sapere su cibo, dieta e idratazione


“Anno nuovo, vita nuova” recita il tradizionale motto, ed in effetti la fine dell’anno è il momento ideale per dare spazio ai “buoni propositi”, sogni e progetti che vorremmo realizzare nei mesi che verranno. Lavoro, crescita personale, vita sentimentale ma non solo: sono in tanti coloro che in cima alla lista dei propri desideri hanno messo la voce “prendermi cura di me stesso”. E quale momento migliore per dare priorità al proprio benessere prestando maggiore attenzione ad alimentazione e forma fisica?


2018, l'anno del made in Italy agroalimentare
Quest’anno anche il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali e il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo hanno voluto sottolineare l’importanza della corretta alimentazione: come il 2016 è stato “l'anno nazionale dei cammini” e il 2017 “l'anno nazionale dei borghi”, il 2018 sarà l'anno del cibo italiano[1]. Un modo per celebrare uno degli aspetti che rende l’Italia famosa nel mondo e simbolo del “vivere bene”.

In Italia, infatti, il cibo – insieme all’arte - è in grado di raccontare la storia delle nostre terre e delle comunità che le abitano. Dedicare il 2018 al Made in Italy agroalimentare servirà quindi a valorizzare ancora di più le eccellenze dei prodotti nostrani. Prodotti di qualità e dieta mediterranea che messe insieme aiutano a mantenere in salute il nostro organismo.


Buoni propositi 2018 e corretta idratazione
Ma bisogna ricordare che alla base di una sana alimentazione c’è una corretta idratazione, uno dei fattori che aiuta a mantenere in salute tutto l’organismo. A maggior ragione all’inizio dell’anno, quando cenoni e brindisi hanno lasciato qualche traccia sul nostro “giro vita” l’acqua può aiutarci a perdere peso grazie al meccanismo della termogenesi e depurarci con la sua azione detossinante.

Se siete quindi tra coloro che con l’anno nuovo vorrebbero dare una sferzata al proprio benessere, perché non partire proprio dalla promessa di prestare più attenzione all’idratazione? Bastano pochi e semplici accorgimenti: dal bere alcuni bicchieri d’acqua appena ci si sveglia al mattino, al tenere sulla scrivania la bottiglietta d’acqua sempre piena, fino al portarla con sé negli spostamenti i macchina più lunghi.

 


[1] https://www.politicheagricole.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/11343


Condividi questi contenuti