logo



L'importanza dell'idratazione quando si va a sciare - Hydrationlab

L'importanza dell'idratazione quando si va a sciare - Hydrationlab

Con l’arrivo dell’inverno gli amanti della montagna si preparano per la stagione sciistica, lunghe giornate tra cime innevate, funivie e piste da sci: il massimo per chi aspetta tutto l’anno l’arrivo della tanto attesa settimana bianca. 

Per gli sciatori provetti, ma anche per i principianti, ecco alcuni consigli per affrontare al meglio una giornata sulla neve:

Attrezzatura adeguata

- “Chi ben comincia è a metà dell’opera” recita il detto. Ebbene, un’attrezzatura adeguata è certamente il primo passo per poter affrontare al meglio una giornata di sci.

L’abbigliamento tecnico ad esempio aiuta non solo a proteggersi dal freddo, ma anche a migliorare le capacità di movimento.

Indossate sempre il casco di protezione

- Come tutti gli sport, anche lo sci per essere praticato in sicurezza richiede alcune accortezze: scegliere piste adatte alle proprie capacità è sicuramente una delle prime accortezze da tenere a mente, come evitare i fuori pista e indossare sempre il casco di protezione, una regola da far rispettare soprattutto ai più piccini.

Crema solare contro le scottature

- Siamo molto lontani dal mare e dalla sabbia bianca della spiaggia, ma non per questo la nostra pelle è al riparo dagli effetti dei raggi solari. Per questo motivo, anche sulle piste da sci, è sempre bene munirsi di una crema solare che ci aiuti a prevenire fastidiose scottature.

Bere molta acqua

- Fa freddo e siamo circondati da ghiaccio e cime innevate, ma attenzione! L’abbondanza di acqua intorno a noi non deve indurci a sottovalutare l’importanza del bere spesso nel corso di tutta la giornata, soprattutto mentre facciamo sport.

È importante ricordare che sudando perdiamo liquidi e sali minerali, minando l’equilibrio idrico del nostro organismo, che è alla base del benessere psico-fisico.

Bere acqua preserva infatti l'integrità fisica e influenza positivamente la nostra performance sportiva. Una scarsa idratazione può addirittura favorire i crampi che sono particolarmente pericolosi sulle piste da sci.

Bere anche se diminuisce lo stimolo della sete

Ma perché al freddo avvertiamo in misura minore lo stimolo della sete?

Il motivo è la “vasocostrizione” cioè la contrazione di vene e arterie che porta ad una riduzione della circolazione del sangue nelle zone periferiche ed esterne.

Per questo motivo al cervello non arriva il segnale che ci avvisa del fatto che è il momento di bere.

In conclusione, in tutte le stagioni dell’anno - ma in particolare in inverno, quando lo stimolo della sete diminuisce - e se si svolgono sport invernali, bisogna ricordarsi di bere spesso durante tutto il corso della giornata senza arrivare ad avvertire lo stimolo della sete.


Condividi questi contenuti